condividi
stampa
  • facebook
  • twitter

Risultati della ricerca

  • “Il giardino dell’incontro. Il piacere di aspettare, per poi incontrare”

    Tre serate di danza, musica, arte e storia. È il programma di “Il giardino dell’incontro. Il piacere di aspettare, per poi incontrare”, evento in programma al Giardino dell’incontro dei Musei Provinciali di Borgo Castello a Gorizia, venerdì 10 (solo su invito), sabato 11 e domenica 12 settembre a partire dalle 18.30.

    Si comincerà con un’animazione danzata a cura di a.ArtistiAssociati, in cui – su un progetto originale dei coreografi Claudia Latini e Giovanni Leonarduzzi - sette danzatori accompagnati da un Dj simuleranno lo sbocciare delle piante, il loro nascere, il loro radicarsi sul territorio che le ospita, raccontando così la fioritura festosa e pacifica del giardino. A ingresso gratuito, per partecipare allo spettacolo sarà necessario essere provvisti di Green Pass e prenotarsi ai seguenti indirizzi:
    serata dell’11 settembre https://bit.ly/3zJnK12
    serata del 12 settembre https://bit.ly/3jCDpcZ
    Si potrà prenotare anche scrivendo a: comunicazione.erpac@regione.fvg.it

    Dalle 20.15
    verrà proiettato sulla facciata di Casa Formentini un video tratto dalla nuova installazione multimediale presente nel Museo della Grande Guerra, realizzata da Cameranebbia di Milano, un viaggio interattivo attraverso la vita e le opere di sei artisti: Italico Brass, Luigi Spazzapan, Veno Pilon, Sofronio Pocarini, Ivan Čargo, Bruno Ernesto Cossar(o).

    Alle 20.30 – 20.45 – 22 – ore 22.15
    si terranno delle visite guidate gratuite al Museo della Grande Guerra (max 6 persone; prenotazione: didatticamusei.erpac@regione.fvg.it; mob: 348 1304726).


    L’iniziativa rientra nel progetto Walk of Peace, programma europeo interreg Italia/Slovenia, che mira a uno sviluppo sostenibile del patrimonio della prima guerra mondiale tra le Alpi e l'Adriatico e di cui fanno parte Posoški razvojni center, ERPAC FVG, Regione del Veneto, Ustanova "Fundacija Poti miru v Posočju", Associazione GAL Venezia Orientale, Znanstvenoraziskovalni center Slovenske akademije znanosti in umetnosti, PromoTurismoFVG, Mestna Občina Nova Gorica, Javni zavod za upravljanje dediščine in turizem Pivka, Comune di Ragogna.
    keyboard_arrow_right
  • Alessandra Celletti – Mini Piano Tour Experience in Friuli Venezia Giulia

    Tre appuntamenti in musica con la pianista Alessandra Celletti, che dal 28 settembre al 2 ottobre presenterà, tra Gorizia e Gradisca d’Isonzo, il suo trittico musicale “1, 2, 3 concerti oltre i confini”.

    I tre concerti sono la continuazione di un viaggio, iniziato proprio quest’anno, durante il quale la pianista romana ha portato la sua musica lungo i corsi d'acqua del Friuli Venezia Giulia, un viaggio che si conclude lungo l’Isonzo, in alcuni tra i luoghi più emblematici di questo territorio: il Parco Basaglia e i castelli di Gorizia e Gradisca.

    Per l’occasione la pianista romana proporrà brani tratti dai suoi ultimi due album (Love Animals e Experience), oltre che dal suo vastissimo repertorio, che comprende richiami a Philip Glass, John Cage, Erik Satie.

    Di seguito il programma dei tre concerti.

    Martedì 28 settembre alle 6 del mattino, al Parco Basaglia - Giardino del Centro di salute mentale di Gorizia: “di a da in con su per tra fra… Gigi”, concerto solo su invito dedicato alla memoria di Luigi “Gigi” Casalboni. In caso di maltempo il concerto si terrà nella palestra del Parco Basaglia (via Vittorio Veneto 174).

    Mercoledì 29 settembre alle 18.30, al Giardino dell’incontro dei Musei Provinciali di Borgo Castello a Gorizia: “Experience”, concerto gratuito con prenotazione (posti limitati). In caso di maltempo il concerto si terrà al Kulturni Dom (via Italico Brass 20).

    Sabato 2 ottobre alle 6 del mattino, al Parco del Castello di Gradisca d’Isonzo: “Love Animals”, concerto gratuito con prenotazione (posti limitati); gli spettatori sono invitati a fornirsi di telo, tappetino o sedia pieghevole per assistere. In caso di maltempo il concerto si terrà nella Sala Bergamas (via Antonio Bergamas 1).

    I concerti sono tutti a ingresso libero, con prenotazione obbligatoria, fino a esaurimento dei posti disponibili.

    Per le prenotazioni è possibile utilizzare la piattaforma Eventbrite: per il concerto del 29 settembre alle ore 18.30 https://www.eventbrite.it/e/174105643667; per il concerto di Gradisca d’Isonzo del 2 ottobre alle ore 6 https://www.eventbrite.it/e/174140999417

    È possibile prenotare anche scrivendo a: agoregorizia@gmail.com; oppure al 335/8217990 (WhatsApp o sms), specificando data del concerto, nome, cognome e numero telefonico dei partecipanti.

    L’accesso è consentito nel rispetto delle vigenti misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.
    keyboard_arrow_right
  • Presentazione del volume "Dalle cronache delle Madri Orsoline" di Vanni Feresin

    Venerdì 9 settembre – alle ore 18, nel Giardino dell’Incontro di Borgo Castello (in caso di maltempo in Casa Morassi, Borgo Castello 20) si terrà la presentazione, organizzata da Erpac FVG, del libro “Dalle cronache delle Madri Orsoline, omaggio a 350 anni dalla fondazione del Monastero di Gorizia”, ultima fatica editoriale dello storico e archivista goriziano Vanni Feresin.

    Nel corso della presentazione la professoressa Cinzia Beltrame Donda leggerà alcuni passi significativi del volume.

    Edito dal Centro per la Conservazione e la Valorizzazione delle Tradizioni Popolari – Borgo San Rocco, il volume è dedicato alla plurisecolare presenza delle Madri Orsoline a Gorizia, attraverso trenta racconti che coprono 250 anni della storia del convento e che provengono dalla ricopiatura di alcune decine di pagine dei primi libri delle Cronache delle Madri Orsoline a partire dal 1672.

    Questi documenti sono oggi custoditi nell’Archivio della Curia Arcivescovile di Gorizia e sono parte fondamentale dell’Archivio Storico del Monastero della Madri Orsoline di Gorizia. Per il volume sono scelti racconti tra il 1672 e il 1922, anno in cui il Monastero venne spostato dalla sua originaria sede nel centro cittadino a una zona più periferica. Accanto ai commenti che inquadrano il periodo storico, si trova il testo originale proposto dalla penna delle varie croniste, mantenendo scrittura, sintassi e punteggiatura coeva. Il libro è dedicato a suor Concetta Salvagno, custode dei tesori del monastero e delle memorie, la quale ebbe la grande intuizione della salvaguardia e valorizzazione dell’archivio storico e della biblioteca.
    keyboard_arrow_right
  • Visavì Meets Art

    Da giovedì 13 a domenica 16 ottobre, vanno in scena al Giardino dell’Incontro di Borgo Castello e a Palazzo Attems Petzesntein gli spettacoli del Festival Visavì Meets Art.

    Un progetto di ArtistiAssociati e GO 2025 Nova Gorica · Gorizia

    Di seguito il programma completo :

    GORIZIA, GIARDINO DELL’INCONTRO – BORGO CASTELLO
    giovedì 13 ottobre 2022, ore 16.30
    venerdì 14 ottobre 2022, ore 11.30
    sabato 15 ottobre 2022, ore 15.00

    DAVIDE VALROSSO
    SYMPOSIUM/ANSELMO LUISI
    di Davide Valrosso
    con Davide Valrosso, Anselmo Luisi
    Produzione NINA

    A Gorizia il coreografo e danzatore Davide Valrosso dialogherà con il batterista, performer e body percussionist triestino Anselmo Luisi.
    In scena un unico elemento, una scatola, con la quale il pubblico è invitato ad interagire, regalando un proprio pensiero o incoraggiamento per il futuro.


    GORIZIA, MUSEI PROVINCIALI/ PALAZZO ATTEMS-PETZENSTEIN
    venerdì 14 ottobre 2022, ore 16.30
    sabato 15 ottobre 2022, ore 16.30
    domenica 16 ottobre 2022, ore 11.30

    PABLO GIROLAMI
    MIGRATION
    di Pablo Girolami
    con Moira Lafosse, Shani Hadashi, Sara Ariotti, Lou Thabart
    produzione IVONA

    In Migration il gruppo di danzatori è guidato attraverso una serie di “tasks” a muoversi nello spazio, a migrare, non solo con lo scopo di viaggiare verso una terra più fertile, ma anche per rafforzare i legami nella comunità in cui vive.

    Per info: www.goriziadancefestival.it
    keyboard_arrow_right
  • Magie e racconti al Giardino dell'Incontro, 

    Domenica 23 ottobre, alle ore 11.30, nuovo appuntamento con la lettura di fiabe a cura di ArtistiAssociati
    Chiara Cardinali leggerà la fiaba "Il drago rosso e l'arcobaleno"

    Lo sapevate che esistono due mondi dove nasce l’arcobaleno? Due mondi in comunione completa, due mondi magici. Qualcosa però rompe questo equilibrio. I protagonisti di questa storia affronteranno mille avventure e persino un potente drago per creare un mondo di pace.

    In caso di maltempo le letture si svolgeranno nella sala didattica del Museo.

    Per info e prenotazioni: 0481 385228 oppure 348 1304726
    keyboard_arrow_right